mar 29

Test hiv e sifilide marzo 2022

mar 29

Test hiv gennaio 2022

mar 29

Test hiv Dicembre 2021

dic 02

Test rapidi HIV per la Testing Week anche a Moncalieri

nov 29

Torino – Lotta all’HIV: la Mole illuminata per i diritti delle persone sieropositive.

Per due serate fino a ieri, 1 dicembre, la Città di Torino ha illuminato la Mole Antonelliana con il fiocco rosso, simbolo della lotta contro l’AIDS, e con la scritta “U=U”, dall’inglese “Undetectable = Untransmittable” (cioè “non rilevabile = non trasmissibile”), in occasione della “Giornata mondiale contro l’AIDS” del 1 dicembre.

Se il virus dell’HIV non è rilevabile nel sangue, non è trasmissibile. “L’evidenza scientifica – ricorda l’assessore al Welfare, Diritti e Pari opportunità della Città di Torino, Jacopo Rosatelli – ha infatti dimostrato che una corretta terapia antiretrovirale riduce significativamente il rischio di trasmissione dell’HIV; se la terapia è efficace, la quantità di virus è talmente ridotta da eliminare completamente il rischio di trasmissione dell’HIV per via sessuale. Si tratta di un’acquisizione scientifica rivoluzionaria, che ha un enorme impatto sia sulla vita privata delle persone che vivono con l’HIV, sia in termini di salute pubblica. Il messaggio – continua Rosatelli – ha l’obiettivo di contrastare lo stigma che ancora grava sulle persone sieropositive e la disinformazione diffusa sulla possibilità del contagio, e sottolineare che la cosa fondamentale per tutte e tutti è conoscere il proprio stato sierologico”….

Tratto da: Torino – Lotta all’HIV: la Mole illuminata per i diritti delle persone sieropositive. FOTO | Torino News 24 – Le news da Torino

nov 24

Comunicato stampa: Avvio progetto TORINO FAST TRACK CITY e European Testing Week

Nel 2020 Torino è entrata a far parte della Rete internazionale Fast Track Cities e ha aderito ad una partnership globale tra città e municipalità di tutto il mondo e quattro partner principali: IAPAC (International Association of Providers of AIDS Care), UNAIDS (United Nations Programme on HIV/AIDS), UN-Habitat (United Nations Human Settlements Programme) e la Città di Parigi. L’iniziativa, lanciata in occasione della conferenza mondiale AIDS nel 2014, permette alle città di tutto il mondo di entrare a fare parte di una rete internazionale che offre la possibilità di condividere azioni locali per porre fine all’Aids e ad altre epidemie entro il 2030.

Gli obiettivi delle Città aderenti alla Rete da realizzarsi entro il 2030 sono “95- 95-95″:

-        95% di persone con Hiv che conoscono il proprio status;

-        95% delle persone che conoscono il proprio stato e sono in terapia antiretrovirale;

-        95% di persone in terapia che raggiungono la soppressione virale.

Il progetto dal titolo “Torino Fast Track City” sarà realizzato per un anno sul territorio comunale, in collaborazione con la Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese e la Direzione Sanità e Welfare della Regione Piemonte, dalle seguenti associazioni: Croce Rossa Italiana – Comitato Torino, Anlaids Torino ODV, Arcobaleno Aids ODV, Casa Arcobaleno ODV, Associazione Giobbe ONLUS, Gruppo Abele, Lila Piemonte ODV, Centro Servizi del Volontariato Vol.To, Halalto Srl spin off accademico dell’Università degli Studi di Torino e della Città di Torino, Divisione Giovani e Pari Opportunità con il contributo del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali.

L’obiettivo del progetto è quello di offrire per un anno gratuitamente l’accesso ai test rapidi HIV salivari e ematici in contesto extra-ospedaliero incrementando la consapevolezza del proprio status di salute e riducendo la diagnosi tardiva di HIV/AIDS. Il progetto ha inoltre lo scopo di integrare il servizio di testing offerto dal Sistema Sanitario Regionale anche in periodo pandemico COVID-19 attraverso attività community-based. Il risultato del progetto intende inoltre porre le basi per future attività permanenti di tutela della salute gestite dalla comunità. Linee guida e impatto in termini di efficienza, efficacia e integrazione dei servizi pubblici saranno invece valutati da Halalto, Spin off Accademico dell’Università degli Studi di Torino con la pubblicazione dei risultati sulla rivista scientifica  European journal of volunteering and community-based projects https://pkp.odvcasarcobaleno.it/index.php/ejvcbp/about

Venerdì 26 Novembre 2021 dalle ore 18 alle ore 22 presso tre sedi associative (Gruppo Abele, Corso Trapani 91/B Torino e-mail: vic@gruppoabele.org cellulare 3315753835; Casa Arcobaleno, Via Lanino 3/A e-mail: salutedicasa@gmail.com cellulare 3515774514; Croce Rossa Italiana – Comitato di Torino, Via Bologna 171 telefono 3405322335 per contatto telefonico in settimana dalle ore 16 alle 18) sarà possibile accedere al test rapido HIV. L’accesso sarà gratuito previa prenotazione telefonica o via e-mail. In 20 minuti si potrà ottenere il risultato del test. Il servizio è gestito e erogato da volontari appositamente formati e da personale medico e garantisce in caso di positività al test la presa in carico da parte dell’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino.

La prima data di offerta dei test si colloca all’interno dell’European Testing Week che và dal 22 Novembre al 1 Dicembre 2021. Durante gli eventi organizzati dal progetto sarà inoltre possibile ricevere informazioni su tutte le malattie sessualmente trasmissibili, comportamenti a rischio e strumenti di prevenzione.

Progetto Torino Fast Track City

e-mail: torinoftc@gmail.com


set 22

TEST RAPIDI HIV E SIFILIDE – APPUNTAMENTO MESE DI SETTEMBRE

lug 27

TEST RAPIDI HIV E SIFILIDE MESE DI LUGLIO 2021

giu 23

TEST RAPIDI HIV E SIFILIDE GIUGNO 2021

mag 26

TEST RAPIDI HIV E SIFILIDE MESE DI MAGGIO

Post precedenti «